06 3213939 – 3211937 info@soficoop.it

Le Tipologie Di Intervento

SOFICOOP interviene conferendo risorse finanziarie sotto forma di:


a) Capitale di rischio
b) Titoli di debito



INTERVENTI IN CONTO CAPITALE


Partecipazione


Limiti e condizioni della partecipazione:


a) SOFICOOP apporta capitale sociale, sottoscrivendo una partecipazione temporanea di minoranza, in veste di socio sovventore, ovvero con gli atri strumenti previsti dalla Legge n. 59/92, e dall’art. 2526 cc, con diritti disciplinati dal codice civile, dalla legge 49/85 e successive modificazioni, dallo statuto e da un apposito contratto, anche in cooperative con meno di nove soci.


b) Le risorse apportate in conto partecipazione al capitale possono essere destinate a copertura del fabbisogno di liquidità;


c) il valore massimo della partecipazione deve essere inferiore al capitale di rischio della cooperativa. Ai fini della verifica dei limiti di partecipazione al capitale di rischio, si considerano le riserve ed i prestiti sociali, risultanti dall'ultimo bilancio approvato anteriormente alla presentazione della domanda di intervento, nonché il capitale sociale sottoscritto e versato dai soci, ivi compresi i soci tecnico-amministrativi, le persone giuridiche ed i soci sovventori. Il capitale sociale deve costituire non meno del cinquanta per cento del capitale di rischio e può essere determinato alla data dell'intervento della società finanziaria nella cooperativa.


d) la partecipazione è temporanea e deve essere dismessa come termine ultimo di legge – per il 25% entro il 5 anno° e per il 75% entro il 10° anno. La pianificazione della dismissione è correlata alle caratteristiche del progetto ed al piano di fattibilità economico-finanziario dell’impresa e coincide – di norma – con il termine del periodo d’avviamento e l’entrata a regime dell’attività;


e) il capitale sociale minimo per socio lavoratore è pari a 4.000 euro per le cooperative di produzione e lavoro e a 1.000 euro per le cooperative sociali; con esclusione dei soci in prova e dei soci volontari e soggetti svantaggiati nelle cooperative sociali.


f) il capitale del singolo socio deve essere sottoscritto e versato, almeno per il 50%, al momento della sottoscrizione della partecipazione di SOFICOOP;


g) in caso di utili delle cooperative partecipate, le società finanziarie avranno diritto ad un dividendo superiore di due punti a quello deliberato dall'assemblea per gli altri soci. Qualora l'assemblea deliberi di non distribuire dividendi ai soci ordinari, le società finanziarie avranno comunque diritto ad un dividendo pari al 2% del capitale sottoscritto e versato nel limite degli utili conseguiti dalle cooperative;


h) nell’ambito del rapporto di partnership, oltre al capitale, SOFICOOP mette a disposizione dell’impresa competenze tecniche, esperienza e collaborazione nelle decisioni critiche/strategiche per favorire il raggiungimento degli obiettivi.



Prestiti sociali


Sono da considerare capitale di rischio a tutti gli effetti, possono essere concessi ad integrazione della partecipazione e hanno come destinazione gli investimenti sia in capitale fisso che in capitale circolante



INTERVENTI IN CONTO FINANZIAMENTO


Finanziamenti e strumenti equivalenti fideiussioni, locazioni finanziarie, anticipazioni a breve termine, garanzie per finanziamenti bancari)


Limiti e condizioni dei finanziamenti/strumenti equivalenti:


a. Il finanziamento/strumento equivalente deve essere finalizzato a sostenere un piano di investimenti in attivo fisso, funzionale allo sviluppo dell’impresa;
b. Il finanziamento/strumento equivalente è subordinato all’avvenuta assunzione di partecipazione nella cooperativa;
c. L’intervento è personalizzabile e correlato all’equilibrio economico-finanziario dell’impresa ed alla tipologia dell’investimento;
d. Il tasso di interesse applicato ai finanziamenti può essere fisso o variabile. i parametri di riferimento sono rispettivamente l’eurirs o l’euribor 6 mesi;
Prestiti obbligazionari convertibili
Tipologia d’intervento introdotta recentemente, i prestiti obbligazionari convertibili hanno le seguenti caratteristiche:
a. Sono convertibili in capitale di rischio, a determinate condizioni e a discrezione della società finanziaria.
b. Hanno durata massima di 5 anni e devono essere assistiti da garanzie reali.
c. Hanno come destinazione investimenti sia in capitale fisso che in capitale circolante